Chi Siamo

Agora Europa ha come finalità quella di promuovere un dibattito in tutta Europa e oltre tra accademici, politici e cittadini sullo spazio politico europeo. Ora più che mai occorre creare occasioni per un dibattito pubblico, un’agorà per riflettere su come riorganizzare lo spazio politico europeo e reinserirsi al suo interno. Riprendendo da Étienne Tassin e Étienne Balibar il modello agorà utilizzato in occasione della notte della filosofia di Praga, si è scelto di chiamare Agorà sullo spazio politico europeo, poi abbreviato in Agora Europa, una nuova iniziativa che va in questa direzione. Il ciclo di agorà è cominciato alla Sorbona lo scorso 25 maggio 2018 e ha visto partecipare Étienne Balibar, Nadia Urbinati, Antonio Panzeri, Luke Cooper, Caterina di Fazio, Simone Oggionni e Andrea Pisauro. L’iniziativa ha subito riscosso grande interesse in ambito sia pubblico che politico-accademico e ha aperto la strada a una serie di sessioni per discutere del futuro dello spazio politico europeo in un momento di disorientante instabilità politica. Il progetto è di aprire un dibattito continuo con personalità politiche e accademiche centrato sulla situazione dello spazio politico europeo e su argomenti di attualità politica contemporanea. Questi eventi sono pensati per essere non partitici e non accademici, ma aperti a tutti i cittadini. La modalità è quella di un’agorà, in italiano, francese e inglese, e non di una tavola rotonda, in quanto si presuppone centrale la partecipazione attiva del pubblico.

I prossimi appuntamenti saranno alla Columbia University a New York, a Parma, all’Università di Bologna, e proseguiranno nel corso della primavera e dell’estate in UK, Francia e oltre.

Auspichiamo sia anche possibile, data la fortunata contingenza del 75 anniversario della pubblicazione della seconda stesura del Manifesto di Ventotene, promuovere un’iniziativa dal forte valore simbolico nella stessa Ventotene, in cui tutti i partecipanti possano aderire al progetto di un nuovo manifesto che rappresenti, di fatto, un rinnovo del primo: Per un’Europa Politica. Insieme al vero e proprio manifesto di Agora Europa, scritto da Nadia Urbinati e Caterina Di Fazio, ci siamo quindi impegnati a scrivere e promuovere, insieme a una cinquantina di intellettuali e attivisti provenienti da tutto il mondo, Charta 2020, la prima Charta dei beni pubblici europei, sostenuta da vari politici italiani e internazionali e che ogni cittadino può sottoscrivere qui. Ci auguriamo inoltre di poter realizzare, già quest’estate, un evento nella città di Hendaye, futura sede della costituenda associazione Agora Europa, volto a coinvolgere l’intera cittadinanza, in vista delle prossime elezioni europee.

Quanto all’organizzazione dell’agorà: si apre con alcune note introduttive su rappresentanza e apparenza quali categorie fondamentali dello spazio politico. Ogni relatore ha in seguito a disposizione circa dieci minuti per presentare una relazione sul tema principale (l’istituzione dello spazio politico europeo in quanto unione non solo economica ma politica), facendo riferimento al suo paese d’origine, se ritenuto opportuno. Il titolo delle relazioni potrebbe essere univoco: perché scegliamo l’Europa come spazio politico decisivo? Ovvero perché continuiamo a pensare l’Europa come spazio politico del presente e del futuro. Durante il dibattito approfondiamo infine alcune tematiche, quali ad esempio cittadinanza e migrazione, fragilità e lavoro, populismo e uguaglianza.

Per ulteriori informazioni si prega di fare riferimento anche agli articoli recentemente apparsi inerenti l’iniziativa.

Un numero crescente di figure di primo piano del panorama accademico e politico italiano, europeo e mondiale, ha aderito a questo progetto o sarà presto invitato a partecipare.

Confidiamo che il progetto Agora Europa, dopo aver suscitato l’interesse ed ottenuto il sostegno di importanti istituzioni universitarie, non rimanga confinato alle aule accademiche ma trovi presto spazio nelle piazze e nei luoghi della città. La 3 Giorni di Agora Europa, il primo festival Agora Europa, sarà il nostro primo esperimento in tal senso, e si svolgerà in svariati luoghi della città di Parma, con un ricco programma culturale, teatrale, musicale ed artistico, nel tentativo di coinvolgere l’intera cittadinanza.

Agora Europe Logo

Publicités